News

E’ meglio il PVC o l’alluminio?

Il vero dilemma per chi ha in mente di sostituire gli infissi!

E’ meglio il PVC o l’alluminio? Forse il legno?

Ma alluminio si rovina e poi ha bisogno di manutenzione!

Il PVC è cancerogeno!

Ma l’ alluminio fa condensa!

Ne sentiamo tutti i giorni e di tutti i colori, a volte sono proprio delle castronerie, a volte mezze verità.

Facciamo chiarezza:
IL PVC PRO e CONTRO:

PRO:

  • Altissimo isolamento termico (a seconda del tipo di profilo scelto possiamo arrivare anche a trasmittanze termiche di 0,6W/MqK
  • Molte colorazioni tra cui anche effetto legno che riproducono fedelmente le venature del legno. Talvolta solo un occhio esperto è in grado di riconoscerlo.
  • Prezzo contenuto; Infatti il PVC al momento è l’infisso con rapporto qualità prezzo migliore del mercato.
  • Assenza (QUASI) totale di manutenzione

CONTRO:

  • Limiti dimensionali (In genere non è possibile superare dimensioni di 2,5 mq per anta)
  • Profili low cost (il mercato è saturo di rivenditori di infissi e probabilmente tra non poco proverà a venderli anche il salumiere sotto casa) quindi fate attenzione ai profili con cui sono prodotte le finestre. Devono essere in Classe A che significa che la parete esterna del profilo debba avere uno spessore di almeno 3 mm. Deve essere in PVC non riciclato, e devono essere certificate per Clima S (Clima severo)
  • Resistenza meccanica limitata (Il PVC non è un materiale forte strutturalmente come l’alluminio e per questo ha bisogno di rinforzi metallici al suo interno)
  • Dimensione profili (i profili in PVC sono molto più visibili rispetto a degli alluminio minimali)
  • Smaltimento difficoltoso (ma non è assolutamente cancerogeno ed esente da piombo)

L’alluminio, PRO e CONTRO

Esempio di finestra in alluminio a profilo ridotto

PRO:

  • Durevolezza nel tempo (L’alluminio è un materiale difficilmente ossidabile e di conseguenza di lunga durata) Stimata 50/60 anni per un infisso.
  • Stabilità (L’alluminio è meccanicamente e strutturalmente un materiale molto forte ) questo ci permette appunto di realizzare infissi di grandissime dimensioni.
  • Gamma colori (molto più ampia rispetto al PVC) permette di spaziare tra migliaia di colori RAL ed effetti legno
  • Assenza di manutenzione
  • Profili snelli e minimali anche su grandi aperture.

CONTRO:

  • E’ un metallo per cui è sempre un conduttore di calore. (Ma nelle finestre moderne è stato studiato un sistema chiamato Taglio Termico che riduce al minimo la trasmissione di temperatura tra l’esterno e l’interno)
  • Costo (Le finestre in alluminio costano quasi il doppio rispetto a quelle in PVC) ma durano anche il doppio.
  • Al tatto da quel senso di freddo che a molti non piace.

Quindi? Sei riuscito a capire quali sono le finestre migliori?

Beh, non c’è una risposta uguale per tutti, dipende da troppi fattori. ( Stile della casa, tipo di progetto, budget e dai gusti personali.)

Diciamo che ci sono anche delle soluzioni chiamate Ibride che possono coniugare entrambe le esigenze:

Legno/Alluminio oppure Alluminio /Legno che sembrano la stessa cosa ma hanno differenze enormi oppure il PVC/Alluminio che affronteremo nei prossimi articoli!