News

Riqualificazione energetica detrazioni al 50%

Come probabilmente saprete già, in molti casi la sostituzione degli infissi da diritto alla detrazione fiscale del 50% e ad un regime di IVA agevolata.
Delle detrazioni Irpef è possibile beneficiare sia nel caso in cui si stiano facendo lavori di ristrutturazione (con relativa concessione edilizia), che per la semplice sostituzione di infissi esistenti in autonomia (senza alcun documento). Nel primo caso, si ha l’intervento di un tecnico esterno che segue la pratica, mentre nel secondo caso non c’è bisogno di tecnici abilitati, purchè i nuovi materiali installati rispettino i limiti della zona climatica di appartenenza, stabiliti dall’Agenzia dell’efficienza energetica.
In entrambi i casi comunque, la ristrutturazione e gli interventi di riqualificazione energetica in questione sono a rimborso, ossia vengono scalati dalle tasse che si pagano annualmente come Persone Fisiche. Le spese detraibili, inoltre, sono limitate ad una cifra prestabilita, che varia da 30.000 a 100.000 euro da suddividere in 10 rate annuali di pari importo.
Per la sostituzione degli infissi con la detrazione fiscale del 50% per la riqualificazione energetica degli edifici, occorre seguire attentamente due passaggi, che riportiamo di seguito:
• Comunicazione ad Enea: entro 3 mesi dalla fine dei lavori, si dovrà comunicare all’Enea i dati di efficienza energetica dell’immobile, utilizzando l’apposito modulo telematico che si trova sul sito https://finanziaria2018.enea.it ; e si dovranno comunicare i valori di trasmittanza termica sia dei vecchi che dei nuovi infissi. Tali valori, possono essere estrapolati dalla certificazione energetica fornita dal produttore dell’infisso.
• Bonifico Parlante: tutte le fatture devono essere saldate a mezzo bonifico bancario, definito “parlante” in quanto riporta menzione della Legge di riferimento consentendo al fisco di individuare quali sono i pagamenti da portare in detrazione; nel caso di riqualificazione energetica con sostituzione degli infissi la causale del bonifico sarà “Detrazione 50%, ai sensi dell’art. 1, commi 344-347, legge 27 dicembre 2006, n. 296”.

Generalmente la compilazione del telematico Enea, se fatta dall’azienda fornitrice degli infissi o da un tecnico abilitato, ha un costo che varia dai 100 ai 300 €. Per chi invece, si affida alla nostra azienda, questo servizio è completamente gratuito, sollevandovi da ulteriore pensiero ed onere.

Grazie alla detrazione fiscale del 50%, e al notevole risparmio che comporta la sostituzione di un infisso disperdente con uno ad alta efficienza energetica, la spesa sostenuta sarà sicuramente ripagata in pochi anni!

CONTATTACI PER ACQUISTARE OGGI I TUOI NUOVI INFISSI